Connect with us

Ciao, cerca la disdetta che ti serve!

Conti Correnti e Carte

Come chiudere il Libretto Postale



L’operazione di chiusura di un Libretto Postale è estremamente semplice, veloce e gratuita.

Vediamo quindi passo dopo passo come bisogna muoversi e cosa tenere in considerazione per eseguirla in maniera corretta e celere, senza intoppi o dubbi di ogni sorta.

Come e dove effettuare la richiesta di chiusura Libretto.

La prima cosa da sapere è che l’operazione di chiusura di un libretto postale non può essere effettuata a distanza. E’ infatti fondamentale recarsi presso uno dei tanti sportelli postali situati nel territorio, portando con sé il proprio libretto.

Tenete presente che l’operazione, al contrario di quello che molti credono, può essere effettuata in qualsiasi ufficio postale e non necessariamente in quello in cui si è aperto il libretto stesso.

Da qualche anno, sono proposte soluzioni dematerializzate che, dunque, non prevedono la presenza di un libretto fisico.

In questo caso è opportuno presentare la carta libretto, ovvero la carta che consente di prelevare i fondi direttamente dallo sportello anche automatico.

Oltre dunque alla documentazione legata strettamente al libretto (libretto e/o eventuale carta), bisognerà presentare un documento in corso di validità e il proprio codice fiscale. Si tratta di documenti fondamentali per la vostra identificazione.

A questo punto procederete insieme all’addetto allo sportello alla compilazione di un documento di richiesta chiusura libretto. Oltre ad indicare dunque i riferimenti del conto, si dovrà specificare in che modo si preferisce entrare in possesso di eventuali fondi ancora presenti sul libretto.

Potrete dunque scegliere di ricevere la cifra direttamente sul conto tramite bonifico, attraverso un assegno vidimato o ancora tramite giroconto su un conto postale o su un libretto di risparmio, eventualmente anche intestato a terzi.

Tempi di chiusura

La richiesta viene solitamente portata a termine entro 3 giorni, questo vuol dire che superato questo limite si potrà entrare in possesso della cifra presente sul libretto ed eventualmente anche degli interessi ad essa collegati.

Per dichiarare invece chiuso del tutto il libretto, bisognerà invece attendere circa 15 giorni alla richiesta.

Costi e penali

L’operazione di chiusura del libretto postale in sé non ha nessun costo, tuttavia al momento della chiusura è possibile che al soggetto venga richiesto il pagamento dell’imposta di bollo.

Quest’ultima, lo ricordiamo, è dovuta solo ed esclusivamente in caso di conti con una giacenza media annua maggiore di 5.000 euro. Insieme a questo costo, può essere richiesto il saldo delle tasse da pagare sugli interessi maturati fino al momento della chiusura del libretto stesso. Tale costo solitamente si aggira attorno al 26% degli interessi maturati.

Come chiudere un libretto postale smarrito

Ovviamente questa procedura non può essere seguita in caso di smarrimento del libretto. La richiesta di chiusura prevede infatti che si sia n possesso di una copia che dovrà dunque essere necessariamente richiesta. Qualora si sia verificato un furto del libretto invece, sarà necessario presentare anche copia della denuncia presentata alle forze dell’ordine.

Come chiudere libretto postale cointestato

Nulla cambia in presenza di libretti postali cointestati, dal momento che l’operazione può essere richiesta anche da un solo intestatario e sarà poi l’ufficio postale ad avvisare l’altro soggetto coinvolto.

Qualora si dovesse procedere a chiudere un libretto cointestato con un defunto, invece, si dovranno attendere i tempi necessari ad effettuare le verifiche sulla legittimità degli eredi, prima di poter operare sul libretto stesso.